Articolo 1– Il giorno 26/07/2013 si é costituita, con sede in Via, Marri n°13 Orbetello Scalo Grosseto un’Associazione Culturale e Sportiva che assume la denominazione di: ”CARAENERGY” asd, Tocco Vitale qui di seguito denominata Circolo. ll Circolo ha facoltà di istituire sedi secondarie e di svolgere le proprie attività anche al di fuori della propria sede sociale e può aderire ad altre Organizzazioni, Enti.

– SCOPI –

Articolo 2 – Il Circolo si ispira ai principi del libero associazionismo, della solidarietà e  persegue,   senza scopo di lucro ed a favore dei propri associati, lo sviluppo di attività di formazione professionale in qualsiasi settore ed in particolare in materie olistiche, della nutrizione e alimentazione, con particolare attenzione  alla  divulgazione e pubblicizzazione, anche attraverso attività  di scuola, corsi di preparazione, attività diagnostica strumentale e analitica, in ogni sua espressione. L’associazione può svolgere attività pratiche di massaggi e terapie con tecniche olistiche in ogni sua forma. Può inoltre offrire  consulenze sulla salutesviluppo personale, counseling, couching, psicologia, e realizzare ogni iniziativa utile alla diffusione, alla pratica, e alla sensibilizzazione delle discipline sopra descritte. Molte delle attività svolte, sono legate alla  salute  psicofisica dell’individuo e volte  a sviluppare maggiore consapevolezza attraverso il movimento: in particolare ginnastica generale, posturale, dimagrante e correttiva, total body e fitness,  attività outdoor (camminate e bicicletta) e  attivando corsi di gruppo o individuali, stage e seminari. L’Associazione può curare i rapporti con altre organizzazioni similari, nazionali ed internazionali, potendo la stessa Associazione  affiliarsi o federarsi, ed in particolare adoperarsi per regolamentare la professione stessa nei vari stati europei. Promuovere tra i Soci lo scambio di documentazione ed esperienze tendenti a migliorare la preparazione culturale ed il necessario aggiornamento professionale, organizzando riunioni, convegni, corsi, stage a livello locale, nazionale ed internazionale, nonché attività editoriale e di comunicazione. Promuovere, stabilire rapporti e convenzioni con istituzioni pubbliche e private, società, associazioni, enti ed in generale con il mondo legato agli operatori Shiatsu e alle altre discipline energetiche al fine del raggiungimento degli scopi sociali. Le attività di cui al presente articolo saranno promosse mediante l’organizzazione, sia diretta che in collaborazione con altri soggetti pubblici e privati; inoltre l’Associazione può partecipare  sia a titolo gratuito che ricevendone compenso, a manifestazioni, attività e spettacoli  organizzati  da altri soggetti sia pubblici che privati;organizzare, in via sussidiaria ed a scopo di  autofinanziamento, servizi di supporto logistico  ed organizzativo ad enti culturali, sportivi, a favore di soci e di terzi. 

Articolo 3 – Il socio è colui che aderisce alle finalità del Circolo, contribuisce a realizzarle ovvero colui che partecipa all’attività istituzionale, senza limiti temporali alla vita associativa. Il numero dei soci è illimitato. Possono fare parte dell’Associazione, in qualità di soci le persone fisiche che detengono i requisiti previsti nel presente Statuto e nel Regolamento e che condividono le finalità e gli scopi dell’Associazione. La valutazione ed accettazione delle domande di iscrizione all’Associazione sono rimesse al giudizio inappellabile del Consiglio Direttivo dell’Associazione. Costituisce motivo di non accettazione della domanda del Socio l’aver riportato condanne penali definitive per reati, anche dolosi, che siano incompatibili con lo spirito e le finalità dell’Associazione. I Soci devono manifestare esplicitamente la loro volontà di far parte dell’Associazione facendone richiesta scritta, anche in via telematica, con contestuale versamento della quota. I nuovi Soci acquistano tale qualità all’atto della loro iscrizione sul Libro dei Soci, nelle rispettive categorie. I nuovi Soci sono tali, e quindi possono esercitare i loro diritti, solo se in regola con il versamento della quota associativa. L’iscrizione è a tempo indeterminato; tutti i Soci, a qualunque categoria appartengano, hanno diritto pieno di voto e sono obbligati in ugual misura all’obbligo del pagamento delle quote associative. Tutti i soci sono eleggibili alle cariche sociali, senza distinzioni tra le categorie: per ricoprire cariche istituzionali i soci devono essere iscritti da almeno 3  mesi. Ogni iscritto è tenuto: a) ad osservare le norme del presente Statuto e del Regolamento;

b) ad uniformarsi alle deliberazioni assunte dall’Assemblea e dal Consiglio Direttivo;

c) ad accettare ed osservare il Codice di condotta/deontologico approvato dall’Assemblea;

d) a curare il continuo aggiornamento professionale anche partecipando alle iniziative specifiche promosse dalla associazione secondo le modalità previste dal Regolamento;

e) ad essere assicurato per la responsabilità civile per eventuali danni arrecati nell’esercizio dell’attività professionale.

Articolo 4 – E’ esclusa la temporaneità della partecipazione alla vita associativa. Si decade dalla qualifica di socio esclusivamente per Volontario mancato rinnovo della tessera sociale annuale, dimissioni, espulsione o radiazione. I soci possono essere espulsi o radiati per i seguenti motivi:

1) non ottemperino alle disposizioni del presente Statuto, ai regolamenti interni o alle deliberazioni degli organi sociali;

2) si rendono morosi nel pagamento delle quote sociali senza giustificato motivo;

3) se in qualunque modo, arrechino danni morali o materiali al Circolo,

Le espulsioni e radiazioni sono decise dal Consiglio Direttivo a Maggioranza assoluta dei suoi membri. Contro tali provvedimenti é ammesso ricorso sul quale si pronuncia in via definitiva l’Assemblea Ordinaria, nella sua prima convocazione.

– ORGANI DEL CIRCOLO –

Articolo 5 – Gli organi del Circolo, democraticamente eletti al Congresso,sono:

1) l’assemblea dei soci

2) il Presidente;

3) ll Vice Presidente;

4) il Segretario Amministrativo;

5) il Consiglio Direttivo;

Articolo 6 – Per l’espletamento di mansioni delle cariche sociali e di particolari sanzioni e servizi da parte dei soci in favore del Circolo, può essere prevista dal Consiglio Direttivo, l’erogazione di rimborsi spese o compensi, nei modi stabiliti dalle vigenti leggi in materia, in armonia con la natura dell’Ass. senza scopo di lucro.

– ASSEMBLEA DEI SOCI –

Articolo 7 – Le Assemblee dei Soci possono essere Ordinarie o Straordinarie. Le Assemblee possono essere convocate:

– a mezzo lettera all’indirizzo dei Soci quale risulta dal Libro Soci del Circolo almeno 8 (otto) giorni prima della data stabilita. Oppure:

– mediante affissione nei locali della sede sociale della convocazione.

La convocazione deve restare visibile nei 10 giorni che precedono la data dell’Assemblea. In entrambi i casi la convocazione deve specificare la data, il luogo, l’ora e gli argomenti all’ordine del giorno della riunione.

Articolo 8 – L’Assemblea ordinaria viene convocata ogni anno nel periodo 01 gennaio –  31 dicembre dell’anno in corso, salve altre disposizioni. Essa: approva le linee generali del programma di attività per l’anno sociale; approva il Bilancio  Consuntivo di ogni anno; delibera sulle modifiche statutarie, dispone e/o modifica le attività per l’anno in corso

Articolo 9 – L’Assemblea Straordinaria é convocata: tutte le volte il Presidente o il Consiglio Direttivo lo reputino necessario; allorché ne facciano richiesta motivata almeno i 2/5 (due quinti) dei Soci. L’Assemblea dovrà avere luogo entro il mese successivo a quello della richiesta.

Articolo 10 – ln prima convocazione l’Assemblea ordinaria, è regolarmente costituita con la presenza deI 51% dei soci, l’Assemblea Straordinaria é valida qualunque sia il numero degli intervenuti. L’Assemblea delibera validamente a maggioranza assoluta dei voti dei Soci su tutte le questioni poste all’ordine del giorno, salvo i casi in cui è prevista una maggioranza diversa. La seconda convocazione può avvenire un’ora dopo la prima ed è valida qualunque sia il numero dei soci presenti.  Ciascun socio maggiorenne ha diritto ad un voto. I soci minorenni potranno essere rappresentati, senza diritto di voto, da chi esercita la patria potestà sono ammesse deleghe scritte per l’esercizio del voto esclusivamente ad altro socio che,comunque, non potrà essere portatore di più di due deleghe. Le votazioni avverranno per alzata di mano oppure a scrutinio segreto.

– MAGGIORANZE QUALIFICATE –

Articolo 11 – Per deliberare sulle modifiche da apportare allo Statuto, sullo scioglimento o sulla liquidazione del Circolo, é indispensabile la presenza di almeno il 51% dei Soci e il voto favorevole dei 3/5 (tre quinti) dei presenti.

Articolo 12 – L’Assemblea, sia Ordinaria che Straordinaria, é presieduta da un Presidente nominate dalla stessa; le deliberazioni adottate dovranno essere riportate sul libro dei verbali a cura del Presidente d’Assemblea o suo delegate.

– IL CONSIGLIO DIRETTIVO –

Articolo 13 – Il Consiglio Direttivo è eletto dal Congresso dell’Associazione ed è composto da minimo 3 a massimo  7 consiglieri,  resta in carica  4 anni.

Articolo 14 – Il Consiglio Direttivo si riunisce ordinariamente ogni tre mesi e straordinariamente ogni qualvolta lo ritenga necessario il Presidente. In assenza del Presidente la riunione sarà presieduta dal Vicepresidente o da un altro Consigliere da lui delegato. Le riunioni del Consiglio Direttivo saranno verbalizzate nel Libro dei Verbali

Articolo 15 – Il Presidente é eletto dal Congresso associativo, ha la rappresentanza e la Firma sociale. Stipula gli atti e i contratti di ogni genere inerenti all’attività sociale. Cura, redige il bilancio d’esercizio in collaborazione col Segretario Amministrativo. In caso di assenza o impedimento del Presidente tutte le di lui mansioni di ordinaria amministrazione spettano al Vicepresidente. Il Presidente resta in carica 4 anni.

Articolo 16 – ll Consiglio Direttivo é eletto dal Congresso dell’Associazione composto da minimo 3 a massimo 7 consiglieri, resta in carica 4 anni.

Articolo 17 – Compiti del Consiglio Direttivo sono:

1) redigere i programmi di attività sociale previsti dallo Statuto sulla base delle linee approvate dall’Assemblea dei soci;

2) approvare i Bilanci da sottoporre all’Assemblea dei Soci;

3) compilare i progetti da sottoporre all’Assemblea;

4) fissare le quote sociali;

5) formulare il regolamento interno da sottoporre all’approvazione dell’Assemblea;

6) deliberare in prima istanza circa l’ammissione, la sospensione, la radiazione e la espulsione dei Soci;

7) favorire la partecipazione dei Soci alle attività del Circolo.

– IL PATRIMONIO SOCIALE –

Articolo 18 – Il Patrimonio sociale é indivisibile ed e costituito:

1) dal patrimonio mobiliare ed immobiliare di proprietà del Circolo;

2) dai contributi, erogazioni e lasciti diversi;

3) dalle somme versate dai Soci;

4) da fondo di riserva.

Articolo 19 – Le somme versate a titolo di quote sociali non sono rimborsabili in nessun caso. Le quote sociali sono intrasmissibili e non rivalutabili.

– IL BILANCIO –

Articolo 20 – Il bilancio comprende l’esercizio sociale dal 1 gennaio al 31 dicembre dell’anno in corso e deve essere presentato all’Assemblea entro il 28  febbraio dell’anno successivo, le norme di compilazione del bilancio sono demandate al Regolamento di cui all’articolo 24 del presente Statuto e alle disposizioni di legge applicabili. Il residuo attivo di bilancio sarà devoluto come segue:

1) al fondo di riserva;

2) per iniziative di carattere ricreativo, assistenziale, culturale, sportivo,

3) per ammodernamento delle attrezzature e per i nuovi impianti, E’ fatto divieto di distribuire, anche in modo indiretto, utili o avanzi di gestione, nonché di fondi durante la vita del Circolo, salvo impostazioni di legge.

– FINANZIAMENTO DEL CIRCOLO –

Articolo 21 – Le attività del Circolo sono finanziate da:

1) le quote sociali;

2) gli eventuali proventi derivanti dallo svolgimento dell’attività statutaria, anche a favore di soggetti non associati;

3) i proventi derivanti dalla pubblicità o sponsorizzazione per l’attività statutaria;

4) le donazioni e i contributi pubblici e privati:

5) gli eventuali proventi della gestione di servizi per i soci, ivi compresa la somministrazione di cibi e bevande in occasione di manifestazioni organizzate dal Circolo, la gestione di spacci, l’organizzazione di viaggi e soggiorni turistici. Il Circolo può altresì ricorrere al credito nei confronti di terzi e dei propri soci. Il socio che assume la veste di sovventore per le somme che eventualmente darà in prestito al Circolo, sarà retribuito al tasso d’ interesse non superiore a quello legale in vigore.

Articolo 22- Il Congresso elegge il Presidente del Collegio dei revisori contabili e 2 membri effettivi, eventualmente 2 supplenti, dura in carica 4 anni.

Articolo 23 – la durata del Circolo é illimitata.

Articolo 24 – L’Assemblea delibera con la maggioranza indicata nell’Articolo 14 del presente statuto, lo scioglimento del Circolo, con la maggioranza indicata; sulla designazione

del patrimonio residuo, dedotte le passività, lo stesso dovrà comunque essere devoluto ad altra associazione con finalità analoghe o con fini di pubblica utilità, DPR 04\04\2001, n. 235 (G.U. 20\06\2001 n.141) alle condizioni previste dall’art.111 comma 3, 4 bis e 4 quinques del T.U. delle imposte sui redditi DPR 22 12/1986 N. 917. A tal fine l’Assemblea nomina uno o più liquidatori.

– REGOLAMENTO INTERNO –

Articolo 25 – Particolari norme di funzionamento, saranno disposte con regolamento interno approvato dell’Assemblea dei Soci.

Articolo 26  – Per tutto quanto non espressamente previsto dal presente Statuto si rinvia alle norme di legge ed ai principi generali dell’ordinamento Giuridico Italiano.