Il test dei muscoli, noto anche come chinesiologia applicata, è un modo per valutare gli sbilanciamenti di energia nel corpo mettendo alla prova un muscolo. Potete usare il test dei muscoli per valutare i punti di forza e i punti deboli del corpo.

Un muscolo può essere in diversi stati: forte, debole, iper (valutabile con test muscolare), carico e scarico (valutabile con test muscolare kinesiologico), bloccato (congelato), confuso o alternato. Spesso un muscolo forte è anche carico e uno debole è anche scarico.

Quando un organo, viscere, ghiandola è in vuoto energetico, normale o in pieno il muscolo associato risulta ipotonico (instabile), normale (stabile o forte) o iperfacili tato; in realtà non è il muscolo a cambiare tono muscolare, ma il cervello modifica il segnale al nervo che controlla quel muscolo. Possiamo quindi affermare che il cervello conosce lo stato interno di tutto l’organismo e lo segnala anche ad altre parti del corpo tramite il sistema nervoso.

La Kinesiologia Applicata è un mezzo per interrogare il cervello e il sistema nervoso centrale (SNC) sullo stato dell’organismo. La tecnica del test muscolare richiede un certo allenamento, una grande capacità di ascolto ed una buona manualità, non è sempre facile comprendere lo stato di un muscolo, che dipende dalla forza e dalla struttura della persona, dal suo stato di tensione, mentale, emozionale e medico. La tecnica del test si apprende con l’esercizio: è indispensabile uscire da se stessi e entrare in empatia con la persona testata.